Navigazione veloce

Laboratorio: costruendo il dinamometro

Agnese, Caterina, Irene e Sara (Classe 3A)

Scopo

Creare un dinamometro, uno strumento che serve a calcolare l’ intensità di una forza.

Materiali

  • Bicchieri di plastica
  • Graffette
  • Elastici
  • Palline d’ acciaio
  • Righello
  • Ago
  • Scotch

Procedimento

Prendere come punto di riferimento un lato del banco e attaccarci con dello scotch gli elastici che verranno agganciati dalle graffette ai bicchieri forati con l’ago.
Una volta costruita la base per cominciare mettere un numero minimo di palline nel primo bicchiere…  
…fino ad arrivare ad un numero massimo nell’ultimo.  

Risultati

Si può osservare che l’elastico a cui è appeso il primo bicchiere con il peso delle palline ha poco allungamento mentre nel secondo ha un allungamento maggiore e in fine nell’ultimo raggiunge la sua massima lunghezza. Le misurazioni sono riportate in una tabella e successivamente su grafico cartesiano.
Il funzionamento delle bilance a molla e del dinamometro si basa sia sulla proprietà delle forze di causare deformazioni nei corpi sui quali essi agiscono, sia sull’ elasticità della molla (e dell’elastico), ossia la proprietà di riacquistare la propria forma e le proprie dimensioni appena cessata l’azione della forza che aveva causato le deformazione.
Abbiamo notato che tra la forza applicata all’elastico (F) e l’allungamento stesso (I) è costante e quindi si deduce che : F/I = k e quest’ultima viene detta costante di elasticità dell’elastico.L’allungamento della molla, quindi, è direttamente proporzionale al peso applicato. la legge di proporzionalità trovata nella nostra attività sperimentale è y= ¼ x.

Commenti